Home -> Mangia&Bevi -> Trecca Bistrot: cucina romana rivisitata in zona Ostiense

Trecca Bistrot: cucina romana rivisitata in zona Ostiense

Avete presente quei locali tutti a vetro che, anche solo passandoci davanti, siete portati a guardar dentro e ad esclamare “che posto carino”? Ecco, il Trecca Bistrot è così. Già dai tavoli in legno messi sul marciapiede, con vasi di glicine (finti) appesi in perfetto stile shabby chic, si intuisce la cura per i dettagli che viene poi completamente confermate entrando nel piccolo ristorante. Pochi posti nella sala interna, un bancone a vista ed una lavagna con i piatti del giorno (non sempre presenti).

Trecca Bistrot Roma Trecca Bistrot Roma

Noi l’abbiamo scoperto grazie ad una coppia di amici che avevano già avuto modo di provare il Trecca Bistrot. E così, fidandoci del loro giudizio (e abbiamo fatto molto bene!), ci siamo tornati insieme in un caldissimo mercoledì di agosto. In casi come questo è sicuramente meglio mangiare dentro, deliziati dalla presenza di una piacevolissima aria condizionata.

Trecca Bistrot Roma

Il menù è semplice, una sola pagina, pochi piatti per ogni portata che, come direbbe Gordon Ramsey :-), è una grande nota di merito: impossibile riuscire a preparare mille sughi differenti e pensare che siano tutti freschi e cucinati al momento!
La cucina è romana ma rivisitata: troverete quindi i classici della cucina tradizionale, con qualcosa in più, piatti con i tipici ingredienti utilizzati nelle trattorie ai quali vengono aggiunti altri elementi. Le pietanze sono servite in modo molto curato e gradevole.

Proprio per restare nel pieno della “romanità”, io ho scelto come antipasto un Tortino di cicoria con crema di parmigiano, servito con della focaccia calda molto ben condita (olio e sale qb ossia in abbondanza 🙂 ) e come primo una Gricia con asparagi. Non so se conoscete la Gricia, uno dei primi classici della cucina romana: guanciale, pecorino e pepe nero. Mi è stato servito un piatto di tonnarelli enorme, cotto alla perfezione e condito tanto e bene! Il tocco in più dell’asparago chiudeva la ricetta in bellezza. Davvero una cena ottima.

Trecca Bistrot Roma Trecca Bistrot Roma Trecca Bistrot Roma Trecca Bistrot Roma

Corrado si è buttato sul pesce e anche lui ne è uscito ben soddisfatto: Er Polpo “sbagliato”, servito con burrata e pomodorini e presentato come una sorta di tortino, davvero bello a guardarsi e molto buono (ovviamente ho assaggiato più volte!!) e Paccheri con gamberoni, ricotta confit e pistacchi.

Trecca Bistrot Roma Trecca Bistrot Roma

Per concludere la serata scegliamo un Cannolo Rottamato e un Profiteroles fai da tè’: simpatici i nomi, ben rappresentativi dei piatti serviti, e dolci di buona qualità.

Il conto è nella media, circa 25 € a testa, con la sola acqua, ma vi assicuro che siamo usciti dal locale più che sazi e molto contenti dei piatti scelti. In più, considerando il numero di coperti limitato, si riesce a cenare e chiacchierare in serenità e con molta calma.

Trecca Bistrot: Contatti Utili

Via Alessandro Severo, 222, 00145 Roma RM
 
Vuoi un consiglio su dove pranzare, cenare, fare colazione o prendere un gelato?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

I Grandi Maestri Leica Roma

I Grandi Maestri: 100 anni di Fotografia Leica

Dal 16 novembre 2017 al 18 febbraio 2018  il Vittoriano apre le porte ad una delle mostre più seducenti degli ultimi anni, “ I Grandi ...

Monterano

Monterano, borgo fantasma e set cinematografico

Da poco più di un mese non siamo più in due nella vita e, di conseguenza, a viaggiare. Essere madre ha sconvolto la mia esistenza: ...