Home -> bar -> Pastéis de Belém

Pastéis de Belém

 

Quando ho iniziato a dire ad amici e conoscenti che sarei andata a Lisbona, tutti, ma proprio tutti, mi hanno detto quasi immediatamente, ancor prima di avvertirmi che Lisbona è una città tra le più romantiche al mondo, di andare a Belem ad assaggiare i famosi Pasteis, dolcetti alla crema che è possibile trovare in tutta la città (col nome di Pasteis de Nata), ma che proprio a Belem vedono i loro natali. Ed è qui che bisogna assaggiarli per la prima volta. Mi hanno anche detto di non lasciarmi scoraggiare dalla fila sempre presente in questa storica caffetteria, dalle tipiche azulejos portoghesi… e di non prenderne assolutamente uno solo. Non può bastare.

Tutto corretto. La pasticceria che da (o prende il nome) a questi fantastici dolcetti, si trova a due passi del Monostaro dos Jeronimos, su una stradina piena di locali e bar. Impossibile non notarlo, oltre all’enorme scritta per terra e alle tende blu, la fila di persone che vogliono assaggiare i pasteis è sempre piuttosto lunga. Noi abbiamo preferito entrare per trovare un posto dove sedersi (scelta ideale secondo me, in quanto la fila maggiore è legata a chi vuole portar via i dolcetti piuttosto che degustarli in loco).

IMG_2280_766x511
Il locale, che all’inizio sembra una piccola e antica caffetteria, in realtà è enorme. Molte sale, completamente ricoperte da queste piastrelle azzurre bellissime e caratteristiche, con la cucina a vista dove vengono esposti centinaia di Pasteis…da voler rimanere li per sempre.

IMG_2308-1_766x511 IMG_2309_511x766 IMG_2310-1_511x766 IMG_2311-1_511x766 IMG_2281_511x766 IMG_2282_766x511 IMG_2283_766x511 IMG_2284_511x766 IMG_2286_766x511 IMG_2287_511x766 IMG_2289_766x511 IMG_2306_766x511
Ci siamo accomodati nel giro di circa 5-10 minuti e siamo stati serviti abbastanza velocemente.
Dovendo pranzare, abbiamo deciso di prendere prima qualcosa di salato: una quiche con funghi e 3 roll di pollo (particolarissimi, pollo sfilettato con cipolla, impanato tipo arancino e fritto) con una coca zero ed una sagres, la birra locale, seguiti da dos bicas (l’equivalente del nostro espresso, leggermente più lungo ma buono) e 2 pasteis a testa. Vengono serviti con zucchero a velo e cannella a parte. Non so se riesco a descriverli. A vederli sono molto simili ai nostri bocconotti o ai pasticciotti leccesi, ma sono di pasta sfoglia e serviti tiepidi, in modo che la crema pasticcera all’interno sia ancora morbida, cremosa e calda. La cannella è opzionale ma a me piace molto il tocco di sapore che da al dolce. Ne abbiamo presi altri 2 da portare via, e posso assicurarvi che sebbene serviti caldi siano il top, anche da freddi non sono per niente male.

IMG_2305_766x511 IMG_2290_766x511 IMG_2292_766x511 IMG_2294_766x511 IMG_2296-1_511x766 IMG_2297-1_766x511 IMG_2299-1_766x511
Il costo totale è di 17 € in due, molto poco considerando sia quello che abbiamo mangiato (per quantità e qualità) sia il fatto di trovarci in una delle pasticcerie più antiche e famose di Lisbona.
Promossa sotto tutti gli aspetti. Ed i pasteis…bè…ne mangerei anche ora almeno altri 4. 😀

IMG_2303_766x511

Contatti utili:

http://www.pasteisdebelem.pt/en.html
84 rua de Belem, Bélem 1300-085, Portogallo
+351 21 363 74 23
Pagina Facebook
Recensioni TripAdvisor

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Ristorante Antico Vico

Ristorante Antico Vico: dove mangiare a Gaeta

Il Ristorante Antico Vico è sicuramente il primo posto che mi sento di consigliarvi alla domanda dove mangiare a Gaeta. Non solo perché vi consentirà ...

Ecoturismo Tevere Farfa

Che cos’è un Ecoturismo? Perchè non Agriturismo? Quale sarà mai la differenza? Me lo sono chiesta prima di decidere di pranzare all’Ecoturismo Tevere Farfa, durante ...