Home -> arte -> Romics 2015

Romics 2015

11 Aprile 2015

Romics è una manifestazione dedicata a tutto ciò che è catalogabile come Comics: fumetto, animazione, videogiochi, film, etc…

IMG_4154_602x401
Si svolge al polo fieristico di Roma (raggiungibile comodamente anche col treno), due volte l’anno, ed accoglie, oltre a conferenze, incontri ed anteprime editoriali e cinematografiche, il fenomeno dei Cosplay.
In effetti sono proprio loro a rendere unico il festival, che altrimenti si limiterebbe ad una serie di padiglioni commerciali che, sebbene contengano tutto lo scibile in materia, sono oramai superati da internet e dallo shopping online. Interessanti, anche se troppo affollate, le zone in cui si svolgono gare di videogames o di giochi di ruolo fantasy.
Era da un po’ che maturavo l’idea di andare a vedere dal vivo questa manifestazione, dopo aver visto sui social le foto di amici e conoscenti, incuriosita da questo mondo che conosco solo superficialmente (in effetti molti dei personaggi giapponesi sono per me dei perfetti sconosciuti). Quest’anno inoltre, c’era l’occasione di assistere ad una intervista a Gipi (all’anagrafe Gian Alfonso Pacinotti), vincitore del Romics d’Oro 2015, un fumettista toscano piuttosto interessante.
Approfittiamo quindi dell’occasione e compriamo i biglietti (rigorosamente online – io odio le file!) per Sabato 11 Aprile. Gipi parla intorno alle 12 e noi per quell’ora siamo già seduti nel padiglione che ospita la sua intervista.
Purtroppo l’audio è quello che è, l’organizzazione non è il massimo (pensate che durante l’intervista, era stato chiesto di mandare sullo sfondo sue opere ma è stata mantenuta quasi sempre la stessa tavola!) e non c’è tantissima gente. Dico purtroppo perché invece l’intervista e le parole di Gipi sulla sua motivazione e sulla sua arte, sono state davvero interessanti. Una persona alla mano e spontanea, che ha acconsentito a far foto e a rispondere alle domande del pubblico con grande naturalezza.

IMG_4155_602x401 IMG_4156_602x401 IMG_4157_602x401 IMG_4162_401x602 IMG_4164_602x401 IMG_4165_602x401 IMG_4166_401x602 IMG_4167_602x401 IMG_4169_602x401 IMG_4170_602x401 IMG_4172_401x602 IMG_4173_602x401 IMG_4174_401x602 IMG_4175_401x602 IMG_4180_401x602 IMG_4181_401x602 IMG_4185_401x602 IMG_4186_401x602 IMG_4190_401x602

Ma torniamo ai Cosplay. Si tratta di ragazzi che indossano i costumi di personaggi di fumetti (per lo più anime giapponesi), imitandone non solo i vestiti e le acconciature ma anche le movenze e riproducendone i tratti caratteristici. E’ un fenomeno molto diffuso, anche più di quello che pensavo, ed è il motivo principale per cui consiglio di andare a vedere il prossimo Romics (ad ottobre). Molti dei costumi vengono fatti a mano e la cura dei dettagli è impressionante. Spesso i cosplay girano in coppia o in gruppo, riproducendo quindi intere categorie di anime (ad es. tutti i personaggi di un cartone animato o di un film) e hanno studiato una vera e propria coreografia, per cui nel momento in cui gli si chiede una foto, si sistemano secondo schemi prestabiliti e studiati in precedenza. Carine le famiglia (padre, madre e bimbi) tutti agghindiati a tema.

IMG_4124_401x602 IMG_4125_401x602 IMG_4126_401x602 IMG_4128_401x602 IMG_4130_602x401 IMG_4132_401x602 IMG_4133_401x602 IMG_4135_401x602 IMG_4139_602x401 IMG_4146_401x602 IMG_4153_401x602

IMG_4289_401x602 IMG_4291_401x602 IMG_4292_401x602 IMG_4293_401x602 IMG_4297_401x602 IMG_4298_401x602 IMG_4192_401x602 IMG_4193_401x602 IMG_4195_401x602 IMG_4196_401x602 IMG_4197_602x401 IMG_4198_401x602 IMG_4199_602x401 IMG_4200_602x401 IMG_4201_602x401 IMG_4202_602x401 IMG_4204_602x401 IMG_4205_401x602 IMG_4207_602x401 IMG_4209_401x602 IMG_4210_401x602 IMG_4211_401x602 IMG_4212_401x602 IMG_4213_401x602 IMG_4214_401x602 IMG_4215_401x602 IMG_4216_401x602 IMG_4217_401x602 IMG_4218_401x602 IMG_4219_401x602 IMG_4220_401x602 IMG_4223_401x602 IMG_4224_401x602 IMG_4225_602x401 IMG_4226_401x602 IMG_4227_602x401 IMG_4229_602x401 IMG_4230_401x602 IMG_4231_602x401 IMG_4232_602x401 IMG_4235_602x401 IMG_4238_401x602 IMG_4241_401x602 IMG_4242_401x602 IMG_4243_401x602 IMG_4244_602x401 IMG_4245_401x602 IMG_4246_602x401 IMG_4247_401x602 IMG_4249_602x401 IMG_4251_602x401 IMG_4252_401x602 IMG_4253_401x602 IMG_4254_401x602 IMG_4255_401x602 IMG_4256_401x602 IMG_4257_602x401 IMG_4259_602x401 IMG_4260_401x602 IMG_4261_401x602 IMG_4263_401x602 IMG_4264_401x602 IMG_4266_401x602 IMG_4267_602x401 IMG_4268_401x602 IMG_4269_602x401 IMG_4270_602x401 IMG_4271_401x602 IMG_4272_401x602 IMG_4274_602x401 IMG_4275_602x401 IMG_4277_401x602 IMG_4278_401x602 IMG_4279_401x602 IMG_4283_602x401 IMG_4284_401x602 IMG_4285_401x602 IMG_4286_401x602 IMG_4288_401x602

Come dicevo, non conosco molti dei personaggi che sono riuscita a fotografare, ma indipendentemente da quanto siano noti, vi assicuro che le foto non riescono a rappresentare neanche minimamente il fenomeno generazionale a cui ho assistito. Consigliata la visita di persona, ancora meglio se in costume 😉

Seguimi

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Teatro dell’Opera alle Terme di Caracalla: Nabucco

Ogni estate il Teatro dell’Opera sposta la sua sede nelle suggestive Terme di Caracalla. Ogni anno vengono proposti spettacoli differenti (QUI il link per visionare ...

Ponte Rotto

Il Ponte Emilio, oramai conosciuto come Ponte Rotto, fu uno dei primi ponti in muratura dell’antica Roma, probabilmente il più lungo, del quale resta ora ...