Home -> diari di viaggio -> Organizzare un viaggio ad Amsterdam: informazioni utili

Organizzare un viaggio ad Amsterdam: informazioni utili

L’Olanda è uno dei paesi turisticamente più frequentati ed è quindi molto semplice organizzare un viaggio ad Amsterdam o in un’altra delle sue città principali. Non ci sono difficoltà o informazioni particolari ed il mio post cerca solo di riassumere in un unico elenco tutto quello che è necessario sapere prima di partire per Amsterdam, in modo da facilitare chiunque voglia organizzare questo viaggio in autonomia, proprio come abbiamo fatto noi.

Organizzare un viaggio ad Amsterdam

Poiché i voli sono mediamente cari e anche gli alberghi sono spesso pieni, io vi consiglio di iniziare a monitorali diversi mesi prima, in modo da riuscire a scegliere la giusta soluzione ad un prezzo conveniente.

Arrivare ad Amsterdam

Per chi viaggia dall’Italia il modo più semplice, veloce e diretto è sicuramente l’aereo. Esistono tante compagnie, sia low cost che di bandiera, che collegano le principali città italiane all’aeroporto di Amsterdam Schiphol. Una soluzione economica anche se meno comoda è quella di volare sull’aeroporto di Eindhoven.

Per chi dovesse decidere di unire la visita di Amsterdam ad altre città europee, la capitale olandese è raggiungibile anche in treno con collegamenti diretti ad esempio da Parigi, Berlino e Bruxelles, ed in autobus.

Alcune crociere fanno scalo ad Amsterdam che è quindi raggiungibile anche in nave oltre che in macchina, se optate per un on the road.

Come spostarsi dall’aeroporto al centro di Amsterdam

L’aeroporto di Amsterdam Schiphol dista circa 20 km dal centro città ed è molto ben collegato con diversi mezzi. Il più veloce è il treno (tra l’altro puntualissimo, nuovo e pulito) che in circa 10-20 minuti e per un costo di poco più di 5 € vi porterà in diverse stazioni ferroviarie, basta scegliere quella più vicina alla vostra meta!
Se non alloggiate vicino ad una stazione ferroviaria e volete evitare cambi metropolitani, potete usufruire del bus n. 397 (costo circa 6 €).
Altra alternativa sono i taxi, sicuramente più costosi (circa 50 € per raggiungere il centro città). In questo caso fate attenzione ai taxi abusivi.

Muoversi ad Amsterdam

Nonostante il centro storico di Amsterdam sia molto piccolo e si gira piacevolmente a piedi, i mezzi di trasporto sono molto capillari e sempre perfettamente in orario. La metropolitana vi consentirà di raggiungere i punti più importanti; in alternativa, con gli stessi biglietti, potete utilizzare autobus e tram, sia diurni che notturni. In alcuni punti sono presenti anche dei traghetti completamente gratuiti che vi faranno spostare da una riva all’altra del canale principale, quello che separa il centro storico da Amsterdam Nord (noi l’abbiamo utilizzato, parte ogni 5 minuti ed è veramente comodissimo!).
Per informazioni sui biglietti da utilizzare con costi ed orari, consultate il sito ufficiale.

Per avere una idea della città, sopratutto se avete poco tempo o siete appassionati del genere, esistono autobus panoramici Hop-on-hop-off che con biglietto giornaliero o della durata di più giorni vi porterà in giro lungo i punti più importanti a livello turistico. Allo stesso modo potete scegliere anche una delle tante gite lungo i canali della città: consigliatissima, sia per vedere Amsterdam da un punto di vista differente, sia perché i suoi canali sono così particolari da essere Patrimonio dell’Umanità!

In realtà il mezzo di trasporto principale ad Amsterdam ed in tutta l’Olanda è la bicicletta (e non parlo solo dei turisti!), ma io non ho avuto il piacere di noleggiarla. Posso solo assicurarvi che le piste ciclabili sono ben fatte e che noleggiare un bici è il modo migliore di visitare la città!

Dove dormire ad Amsterdam

Amsterdam è una città giovane. Nel centro storico si trovano numerosissimi ostelli e soluzioni più o meno economiche per l’alloggio. Noi, che non siamo più così tanto giovani 😀 e che cerchiamo sempre di non spendere troppo senza rinunciare ad alcuni confort (bagno in camera prima di tutto ed in questo caso colazione inclusa) abbiamo scelto una soluzione che dal nostro punto di vista era molto comoda: un hotel un po’ fuori dal centro storico ma comodissimo da raggiungere dall’aeroporto e ben collegato alla città. La scelta è ricaduta su Hampton by Hilton Amsterdam – Arena Boulevard: un treno diretto in 15 minuti lo collega all’aeroporto e la fermata metropolitana vi consente di raggiungere in 15-20 minuti le attrazioni principali della città.
L’hotel è molto curato, moderno e pulito; stanza abbastanza grande, letti comodi ed una colazione continentale ben rifornita di tutto.

Cosa e dove mangiare ad Amsterdam

Stranamente (chi mi conosce sa che il cibo è una delle mie grandi passioni, anche e sopratutto in viaggio!) non ho suggerimenti particolari dal punto di vista culinario. Avendo viaggiato in un periodo in cui la salute non era proprio dalla mia parte, la scelta è sempre stata quella di mangiare cose semplici e piuttosto velocemente. Poiché però non vorrei mai lasciarvi a bocca asciutta, vi consiglio di leggere il post di Alessandro di Girovagate.

Cosa vedere ad Amsterdam

Su cosa vedere ad Amsterdam ho scritto un post ad hoc che vi consiglio di leggere! Se pensate di visitare molti musei e attrazioni, potrebbe essere utile l’Amsterdam City Card, che include accessi gratuiti e sconti a diversi luoghi di interesse. Per dettagli su costi e gratuità consultate il sito ufficiale.

Organizzare un viaggio ad Amsterdam: cosa sapere prima di partire

Ecco qualche altro accorgimento per prepararvi al meglio in vista di un viaggio ad Amsterdam!

Telefonia ed elettricità

Come nel resto d’Europa, anche ad Amsterdam, grazie ai recenti accordi sul roaming, potrete utilizzare il vostro telefono cellulare mantenendo invariati i costi (fate solo attenzione ai limiti sull’utilizzo dei dati: vi consiglio di chiamare il call center del vostro operatore prima di partire per farvi dare rassicurazioni in tal senso).
In Olanda si utilizzano le prese elettriche di tipo C e di tipo F con tensione pari a 230 V e frequenza di 50 Hz.

Lingua

La lingua ufficiale è l’olandese ma nei locali pubblici tutti vi parleranno in inglese.

Moneta

Euro.

Meteo e Temperature media

Amsterdam è una città mediamente fredda e piovosa (circa 10 giorni di pioggia mensili). In inverno la temperatura raggiunge facilmente gli 0 gradi ed in estate difficilmente supera i 25 gradi.

Documenti

Per i cittadini europei è sufficiente la carta d’identità.

Seguimi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Weekend ad Amsterdam: cosa vedere tra canali e tulipani

Vi ricordate quando durante un evento di presentazione di Sky Team all’Associazione Italiana Travel Blogger, ho visto un biglietto aereo per Amsterdam? Vi ricordate la ...