Home -> calabria -> Castello di Squillace: opera Normanna in Calabria

Castello di Squillace: opera Normanna in Calabria

A pochi chilometri da Catanzaro, la mia città natale, a circa 300 metri sul livello del mare, sorge il borgo di Squillace, famoso per la lavorazione di ceramiche e terracotte. Il centro, tipicamente medioevale, è un intreccio di vicoli stretti, da percorrere (in salita) fino al suo punto più alto: il Castello di Squillace, che domina imponente su tutta la vallata sottostante.

Castello di Squillace Castello di Squillace Castello di Squillace Castello di Squillace

La storia del Castello Normanno di Squillace

Si tratta di un Castello Normanno, sebbene probabilmente sia costruito su un Castrum Bizantino successivamente divenuto fortificazione musulmana. Il periodo di massimo splendore della città e quindi di successiva edificazione del castello così come lo riusciamo ad intuire dai suoi resti, è legato alla presenza però dei Normanni, primo fra tutti Guglielmo d’Altavilla ed il suo successore Ruggero I, che sfruttarono la posizione geografica del borgo a scopi militari e di difesa. Fu lo stesso Ruggero a donare a San Bruno le terre su cui oggi sorge la certosa, non molto lontana da Squillace.

Il Castello Normanno di Squillace vide il susseguirsi di diverse dinastie, tra cui spicca la famiglia dei Borgia. Durante il periodo borbonico divenne un carcere ed ospitò, tra gli altri, Tommaso Campanella. La sua funzione rimase tale fino alla metà del 1900, quando il castello venne ristrutturato e riabilitato quale monumento storico.

Castello di Squillace Castello di Squillace Castello di Squillace Castello di Squillace Castello di Squillace

Ad oggi, il Castello di Squillace non presenta più la struttura originaria iniziale: sono visibili resti della mura perimetrali, un portale bugnato su cui è installato lo stemma dei Borgia e due grandi torri, una a pianta cilindrica e l’altra poligonale.

Al suo interno sono disegnati dei percorsi facilmente percorribili tra le varie sale (ed è stata rinvenuta anche una necropoli) ed è presente un piccolo museo dove sono conservati i reperti ritrovati duranti gli scavi effettuati all’interno dello stesso castello, tra cui due scheletri che dovrebbero risalire al 1200-1300, sui quali per anni aleggiò la leggenda dei “due amanti”, uccisi brutalmente e sepolti nel Castello di Squillace, ma che in realtà non sarebbero altro che due guerrieri.

Castello di Squillace Castello di Squillace Castello di Squillace Castello di Squillace Castello di Squillace Castello di Squillace

Castello di Squillace: informazioni utili

Orario di Apertura: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16:30 alle 19:30.
Durante il periodo estivo è possibile assistere a rievocazioni medioevali nel borgo di Squillace ed il castello è aperto anche in orari serali. Vengono inoltre organizzati numerosi eventi canori.

Per eventi ed informazioni vi consiglio di visitare la pagina facebook del Castello.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Mongiana

Mongiana: le Reali Ferriere ed Officine Borboniche

Mongiana è un piccolissimo comune (conta meno di 1000 abitanti) in provincia di Vibo Valentia, in Calabria. Pochi sanno che la sua nascita è legata ...

Complesso monumentale del San Giovanni

Complesso monumentale del San Giovanni a Catanzaro

Parlarvi del Complesso monumentale del San Giovanni a Catanzaro, significa raccontarvi un po’ la storia della città. Devo ammettere, e me ne dispiaccio tanto, che ...