Home -> abruzzo -> Tra le vette innevate dell’Abruzzo

Tra le vette innevate dell’Abruzzo

Non so perché, ma è concezione molto comune che, per sciare in una certa maniera, bisogna necessariamente spingersi a nord, sulle Alpi o sulle Dolomiti, perché gli Appennini sarebbero “una sorta di panettone”, un’area non idonea per gli amanti degli sport invernali.

Io ho la fortuna, praticamente da quando sono nato, di trascorrere per lo più week end a pochi passi da Roma (ci vogliono scarse due ore) o Napoli (ancora meno, poco più di un’ora), in Abruzzo, a Roccaraso.

Roccaraso è un piccolo paesino praticamente al confine con il Molise che, nel corso degli anni, si è saputo costruire un nome, con una crescita continua e costante che l’ha portato ad essere il centro sciistico più all’avanguardia nel centro-sud.

Roccaraso è bella: non immaginatela nei giorni di Natale, quando c’è un grande afflusso di turisti che la riempiono. Pensatela, invece, nelle serate di fine novembre o inizio dicembre, quando il paese è solo, con i suoi abitanti, ed i primi fiocchi di neve iniziano ad imbiancare le montagne. La pace, il silenzio, la magia della notte non la rendono seconda a nessuno.

Gli impianti da sci si trovano a circa 15 minuti dal centro del paese, in un comprensorio cui appartengono tre diverse montagne: Aremogna, Pizzalto e Monte Pratello. Ci sono rifugi e possibilità per tutte le esigenze e per ogni tasca. Si scia, si pratica lo snowboard ma anche tutta una seria di altre attività che spaziano dallo sci di fondo, alle ciaspolate, dalle motoslitte ai tour in elicottero. Insomma, non c’e’ tempo per annoiarsi.

Per chi non scia, le giornate di sole sono l’ideale per la tintarella ma, in alternativa, a Rivisondoli (2 km da Roccaraso) ci sono anche le terme.

Una volta, leggendo uno dei miei libri preferiti, ho letto una citazione che diceva: “non ci si accorge di quello che si ha fino a quando non lo si perde”, e forse noi che guardiamo spesso con invidia alle montagne del nord, non ci rendiamo conto che, in definitiva, abbiamo un tesoro di pari valore…

neve abruzzo neve abruzzo 7 neve abruzzo 6 neve abruzzo 5 neve abruzzo 4 neve abruzzo 3 neve abruzzo 2

(Testo e foto di Sabino Sernia)

 

1 Commento

  1. Hai perfettamente ragione: le montagne abruzzesi, come pure quelle umbre, non hanno nulla, ma proprio nulla, da invidiare alle Dolomiti! Semplicemente sono diverse, più “dolci”, come piace definirle a me, e un po’ meno rocciose… ma comunque belle ed invitanti 🙂

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Itinerario alla scoperta delle città d’arte e dei borghi più suggestivi d’Italia

La Riviera Romagnola è uno dei luoghi turistici più frequentati, sia da italiani che da stranieri; ma se è famosa soprattutto per la bellezza del ...

Donnas

Donnas: l’antico borgo ed il vino valdostano DOC

Un luogo dalla storia millenaria in cui oggi il suo silenzio stride col rumore delle botteghe artigiane medievali; la sua quiete nasconde la vivacità di ...