Home -> diari di viaggio -> San Pietroburgo in un giorno: il fotodiario

San Pietroburgo in un giorno: il fotodiario

Lo scalo a San Pietroburgo è il vero motivo per il quale ho scelto la crociera nel mar baltico tra le tante possibilità offerte. Mi intrigava l’idea di questa breve sosta in Russia, pur consapevole che avremmo visto davvero poco, senza, tra le altre cose, dovermi preoccupare di visti e permessi vari, dato che, utilizzando una delle escursioni organizzate da MSC per visitare San Pietroburgo in un giorno, non era necessario per accedere alla città.

Certo, come previsto, non siamo riusciti a visitare molto di San Pietroburgo, ma sicuramente la giornata si è rivelata interessante. Le architetture ortodosse, tipiche della Russia, con guglie colorate poste ad altezze differenti e l’uso massiccio del dorato, non hanno assolutamente deluso le mie aspettative, anzi, mi hanno spinto ad aggiungere alla lista (lunghissima, se non infinita) di luoghi che vorrei visitare in autonomia e con tutto il tempo necessario ad ammirare la città e la vita della gente del luogo, senza rinunciare ad entrare in chiese, palazzi e musei.

San Pietroburgo in un giorno: il fotodiario

Durante l’escursione abbiamo avuto modo di vedere, purtroppo solo dall’esterno, la Cattedrale di Sant’Isacco, nell’omonina piazza, la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato (probabilmente l’immagine più celebre della città di San Pietroburgo), l’Hermitage (un museo a dir poco enorme, dove credo si potrebbe trascorrere tranquillamente una giornata intera), le vie ed i palazzi principali, mentre abbiamo visitato con una guida la Fortezza di Pietro e Paolo,  una piccola città fortificata nel cuore di San Pietroburgo, voluta da Pietro il Grande, con una Cattedrale al suo interno, dove spicca un campanile dorato e sottilissimo e al cui interno, al termine delle visita, abbiamo avuto modo di assistere ad un breve canto di preghiera intonato dai monaci.

Non so se riuscirò davvero a tornare in Russia a breve. So che non è una meta impossibile ed in fondo anche la “fatica” di chiedere il visto sarebbe ben ricompensata. Eppure, se devo essere onesta, penso che ci metterò diversi anni prima di tornare a San Pietroburgo e a visitare anche Mosca. E’ molto più probabile (e sicuramente in tempi più vicini) che organizzerò un weekend a Tallinn. Ma, San Pietroburgo, prima o poi ci rivedremo. Ne sono sicura.

Seguimi

2 commenti

  1. Che bella luce queste foto. San Pietroburgo mi ha sempre incuriosito.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Tallinn in un giorno

Tallinn in un giorno: il fotodiario

Questo che segue, più che un vero e proprio post, è il fotodiario su cosa vedere a Tallinn in un giorno, creato in base alla ...

Natale a Novosibirsk, capoluogo della Siberia

La Russia, il Paese che nel 2018 ospiterà i Mondiali di Calcio, ha delle tradizioni molto diverse dall’Italia per ciò che riguarda le festività invernali ...