Home -> #giovedìsivaincalabria -> Giovedì si va in Calabria: Diamante

Giovedì si va in Calabria: Diamante

Sono anni che non torno a Diamante, direi almeno 15 o 20! Ne ho un ricordo bellissimo, fatto di balconi decorati con fiori e collane di peperoncini e murales sparsi lungo tutto il borgo antico, in un’epoca in cui ancora la street art non era così di moda come è oggi.
Si tratta di un piccolo borgo sul mare, in provincia di Cosenza. E quando dico piccolo, intendo proprio piccino. Pochi abitanti, uno di quei luoghi dove tutti si conoscono, del genere “4 case ed una chiesa” (che poi non è vero, ce ne sono di più sicuramente). Ma è un posto talmente tanto particolare da esser stato scelto anche per girare alcuni film/fiction, tra cui L’abbuffata, del regista Mimmo Calopresti con Gérard Depardieu, Diego Abatantuono e Nino Frassica.

Diamante Calabria

Foto da Pixabay

Cosa fare a Diamante

Diamante sorge nel cuore della Riviera dei Cedri ed è il posto perfetto per un pranzo in riva al mare o per una passeggiata tra i suoi vicoli. Mi sono però accorta che fuori dalla Calabria in pochi ne conoscono l’esistenza. Eppure questo borgo ha veramente tutto, comprese sagre ed eventi in cui il protagonista principale è quasi sempre… indovinate un po? Il Peperoncino! Sapete cosa significa per chi è calabrese come me? Io sono cresciuta mangiando cibi piccanti, per me il peperoncino sta bene un po’ su tutto. E no, non è per nulla un luogo comune. Anche se esistono calabresi che non mangiano piccante, sono delle rare eccezioni. Non potete quindi immaginare la mia gioia nell’imbattermi in questo articolo:

L’Alto Tirreno Cosentino Piccante: Diamante

Cosa vedere a Diamante in un giorno

Ci sono sopratutto 3 cose che secondo me dovrebbero spingervi a visitare Diamante:

  • Il suo bel mare
  • I murales
  • Il peperoncino 😀

So di essere di parte, ma visto che per me il mare andrebbe visto tutti i giorni della propria vita, non vi suggerirò di andare a Diamante in estate, anzi, vi dico proprio di sceglierla come destinazione in quella che è considerata “bassa stagione”, anche in una bella giornata d’inverno. Vi consiglio di rilassarvi un po’ in spiaggia, osservando le onde del mare (se andate d’estate non scordate di portare il costume!), di pranzare assaporando pesce fresco e cibi piccanti, e di digerire passeggiando a caso tra i vicoli a caccia di street art ed entrando nelle Chiese che incontrerete sul vostro cammino. E non dimenticatevi di osservare i balconi! Sono davvero particolari! 😉
Se avete ancora un po’ di tempo, non perdete i Ruderi di Cirella!

Vi lascio tre letture interessanti, di chi di Diamante si è innamorato a prima vista o di chi ci ha passato per anni la propria infanzia e la ricorda con una piccola lacrima di nostalgia.

Un giorno a Diamante: la mia esperienza

Diamante, scoprire il gioiello della Calabria

Cosa vedere in Calabria: Diamante e Cirella

Diamante in foto

Se non vi ho ancora convinto, ecco per voi una galleria di immagini da Instagram che sicuramente vi faranno venir voglia di partire per la Calabria, destinazione Diamante (e non solo!).

Volete continuare a seguirmi alla scoperta della Calabria? Il prossimo giovedì andremo molto più a sud, in un borgo abbastanza famoso e che io amo alla follia: Scilla!

 

 

Seguimi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Giovedì si va in Calabria

Giovedì si va in Calabria: alla scoperta di una delle più belle regioni d’Italia

Ho vissuto in Calabria più di metà della mia vita (per ora) ma purtroppo conosco pochissimo della mia regione e ogni volta che scopro nuovi ...

Cosa vedere a Capo Vaticano in un giorno

Andare un giorno solo a Capo Vaticano è un po’ da folli, ne sono consapevole. Le spiagge e le calette sono così belle che bisognerebbe ...

Privacy Preference Center

    Tecnici

    _wpss_p_, _wpss_h_, JCS_INENTIM, JCS_INENREF

    Analisi

    _gat, _gid, _ga, __unam

    Marketing

    pxcelPage_c010
    __stid