Home -> zonzovagando -> 2 Febbraio: la Festa della Candelora nel mondo

2 Febbraio: la Festa della Candelora nel mondo

Angela ci spiega il significato del 2 Febbraio e ci racconta della Festa della Candelora nel mondo!

La Festa della Candelora: significato religioso

La Candelora è una festa religiosa e si festeggia proprio dopo 40 giorni dal Natale: cioè il 2 febbraio. E’ il nome con cui è conosciuta nell’ambito dell’Italia: invece in altre parti del mondo prende altri nomi. E’ una festa della Chiesa Cattolica ma è prevista anche in altre religioni. La Chiesa ricorda in questo giorno la Presentazione di Gesù al Tempio e il rito della Purificazione della SS. Vergine Maria, narrati nel Vangelo di Luca (2.22-39). Secondo la legge di Mosè, ogni primogenito maschio ebraico era considerato un’offerta al Signore, per cui dopo la sua nascita i genitori avrebbero dovuto riscattarlo con un sacrificio.

Inoltre in questo giorno si benedicono le candele durante la celebrazione liturgica perché sono simbolo di Cristo “luce per illuminare le genti” così come venne chiamato dal profeta Simeone nel momento della presentazione al tempio di Gesù: quindi luce e rinascita dei popoli grazie alla Sua presenza… Gesù è riconosciuto come Luce del mondo.  Si accendono le candele proprio per onorare Gesù, luce vera, venuta nel mondo per toglierci dalle tenebre.

La Festa della Candelora nel mondo

I festeggiamenti nel mondo sono tanti… Partiamo dall’ Italia:

  • Sicilia a Chiaromonte per la vigilia della festa le donne vanno in cima alla montagna per purificarsi bagnandosi con la rugiada;
  • Campania sulla Costiera Amalfitana è la festa dei pescatori in cui si celebra la Santa Messa con uno spettacolo di fuochi d’artificio;
  • Sicilia a Catania la festa della Candelora è legata aquella di Sant’Agata;
  • Sardegna a Oristanofesta molto sentita perché coincide con i preparativi della Sartiglia e dell’arrivo  dell’antica giostra equestre con la nomina dei Componidoris;
  • Lecce a Martano si tiene una grande fiera in cui si vendono cavalli, macchinari ed attrezzi agricoli;
  • Campania a Castelpoto(Bn), esiste un’antica tradizione in cui dalla notte di Natale fino al giorno della Candelora il Bambinello viene esposto davanti l’altare maggiore per essere baciato un’ultima volta;
  • Molise ad Acquaviva Collecroce (Cb) nella mattina della Candelora, fin dall’alba, ha inizio la Fiera di San Biagio. Nelle ore pomeridiane si va in chiesa per la Celebrazione Eucaristica, laBenedizione delle Candele e il tradizionale Bacio del Bambinello.

…per passare al resto del mondo

  • Francia, la Candelora (Chandeleur), è conosciuta perché è il giorno in cui si preparano le crêpes come simbolo di amicizia e i mezzadri le offrivano ai loro padroni. Un ottimo modo per augurare pace ed unione a tutti;
  • Messico, la Candelora (Candelaria), è un giorno di festa importante perché il 6 gennaio si nasconde una figurina di Gesù in una torta tipica a forma di ghirlanda ripiena di frutta candita “rosca de reyes” .Chi trova la figurina ha il compito di vestire un piccolo della casa con abiti belli, metterlo in un cesto e portarlo a benedire in chiesa. Poi le famiglie mangiano tamale e bevono atole;

Tradizioni, ricette e curiosità sulla festa della Candelora

Ricette

Un dolce che accompagna questa festa sono i pancakes (frittelle tonde) per fare un’ottima e sostanziosa colazione in modo da affrontare la giornata alla grande.  Sono serviti ben caldi da gustare con frutta, yogurt, zucchero a velo, marmellata o sciroppo d’acero. Dolce che proviene dagli Stati Uniti ma che possiamo trovare anche in altre parti del mondo.

Le più classiche crepes ottime da gustare in vari modi: con marmellata, cioccolato e crema con panna o più semplice con solo cioccolato e crema. Sicuramente più europee rispetto al pancake e migliori al palato dato che i pancake sono più gommosi.

Tradizioni

In questo giorno si pulisce la casa a fondo per purificarla alla nuova stagione e si addobba la casa con candele bianche. E’ conveniente che ci purifichiamo anche noi facendo pasti leggeri per disintossicare il corpo ed usare l’incenso per scacciare i brutti pensieri.

Si può fare un rituale accendendo una candela e girando per casa in senso orario per sprigionare energia.

Curiosita’

La Candelora, da sempre, è stato un giorno legato ad un carattere meteorologico infatti ci sono anche molti proverbi che accompagnano questo evento. Si è sempre pensato che se  il 2 febbraio il tempo è bello ormai l’inverno è finito mentre se è brutto ce ne vorrà ancora un mese per avere la bella stagione.

(Testo di Angela Mattia)

Seguimi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Cosa vedere a Bari

Cosa vedere a Bari: ottimo punto di partenza per un viaggio in Puglia

Angela Mattia ci racconta cosa vedere a Bari: un itinerario alla scoperta delle bella città pugliese, troppo spesso sottovalutata da chi organizza una visita in ...

Nepal

Nepal, una avventura incredibile

Questa volta la meta non è una di quelle più comuni, ma per appassionati del genere: il Nepal. Il nostro viaggio si è diviso essenzialmente ...