Home -> diari di viaggio -> La Riserva Naturale Regionale di Nazzano Tevere-Farfa

La Riserva Naturale Regionale di Nazzano Tevere-Farfa

La Riserva Naturale Regionale di Nazzano Tevere-Farfa si trova a circa 40 km da Roma, in una zona in cui il Tevere si allarga quasi a sembrare un lago e circonda un piccolo isolotto, dando vita ad una zona simil lagunare, dove vegetazione ed uccelli trovano il loro habitat naturale e creano un piccolo paradiso naturalistico a pochi passi da Roma.
E’ possibile percorrere i diversi sentieri a ridosso del fiume, sia in bicicletta che a piedi, con soste in alcuni punti panoramici per osservare dall’alto il corso del Tevere.

Nazzano Tevere-Farfa 07 Nazzano Tevere-Farfa 13 Nazzano Tevere-Farfa 26

Io, che amo pazzamente l’acqua, ancor di più se circondata da una zona naturalistica e non da percorsi cementificati, ho trovato questo luogo davvero stupendo. E’ adatto a tutti, in quanto i sentieri sono comunque piuttosto semplici e si può decidere di percorrere una distanza più o meno ampia, a seconda delle esigenze. Peccato che, come molte altre cose, sia poco conosciuto e valorizzato. Il battello che, ad esempio, avrebbe dovuto consentire l’attraversamento del Tevere era fermo (non so sinceramente se prenotando poteva essere utilizzato, ma sarebbe comunque preferibile lasciarlo in funzione almeno di domenica).
Nazzano Tevere-Farfa 33

Il vero peccato è che la zona è splendida, e che con qualche accorgimento in più potrebbe rientrare a pieno titolo nell’ecoturismo di cui si sente tanto parlare ultimamente.

Nazzano

A pochi passi dalla Riserva, sorge il comune di Nazzano. Se vi fermate lungo la strada, vi renderete subito conto che il piccolo borgo, con il suo castello arroccato in collina e le case diroccate che lo circondano, crea un panorama da cartolina antica.

Passeggiare nei suoi vicoli è davvero piacevole, il borgo antico è quasi microscopico, con fiori ovunque che sporgono dai balconi delle piccole case, ed un groviglio di vicoletti che salendo su per il paese ti accompagnano fino al castello. Anche questo chiuso e non visitabile, visibilmente lasciato andare a se stesso. E di nuovo, sono costretta a pensare e a dire che è un peccato. Nazzano potrebbe rientrare nei borghi più belli d’Italia se venisse valorizzato il paese ed il suo bel Castello. Potrebbe essere ristrutturato ed aperto al pubblico, con visite guidate e rievocazioni medioevali.

Nazzano Tevere-Farfa 51 Nazzano Tevere-Farfa 49 Nazzano Tevere-Farfa 47 Nazzano Tevere-Farfa 58 Nazzano Tevere-Farfa 60 Nazzano Tevere-Farfa 68

Nonostante questo, la Riserva  Naturale Regionale di Nazzano Tevere-Farfa è una gita fuori porta che consiglio, per trascorrere una giornata  fuori dal caos e diversa dal solito, e, nel caso in cui decideste di darmi ascolto, fate un salto anche a Nazzano, sono sicura che vi piacerà!

E, per spezzare una lancia in favore di chi cerca in ogni modo di valorizzare il proprio territorio, vi segnalo che esistono eventi davvero interessanti organizzati dall’Ente preposto alla sua salvaguardia; sicuramente ci tornerò in futuro prenotando uno dei loro tour!
http://www.teverefarfa.it/it/

Scorri tutte le foto dell’escursione nella Riserve Naturalistica Nazzano Tevere-Farfa!

[slideshow_deploy id=’29912′]

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Monterano

Monterano, borgo fantasma e set cinematografico

Da poco più di un mese non siamo più in due nella vita e, di conseguenza, a viaggiare. Essere madre ha sconvolto la mia esistenza: ...

Palestrina

Palestrina: un importante percorso archeologico

Palestrina è un piccolo borgo a poca distanza da Roma, che ha dato il nome alla via Prenestina che la congiunge alla capitale (l’antico nome ...