Home -> diari di viaggio -> Cappadocia e Antichi Regni: il palazzo del Sultano ed il fiume

Cappadocia e Antichi Regni: il palazzo del Sultano ed il fiume

Giorno 3 (6 Settembre 2010)

Oggi è l’ultimo giorno ad Istanbul ma ci siamo già resi conto che la città è talmente bella e grande che varrà la pena ritornarci per visitarla con più calma. Dopo colazione andiamo subito in centro per la visita a Topkapi, la sontuosa residenza dei sultani ottomani. ora diventata museo. Si tratta di un’area piuttosto grande, per cui sarà impossibile rimanere tutti insieme. Ci diamo appuntamento all’uscita ed iniziamo la visita. Le sale sono tutte molto decorate, con i tipici colori bizantini (rosso, blu e oro), rivestite di tele e moquette. Non si vede un solo centimetro bianco. I giardini sono curati e per fortuna oggi c’è anche il sole, che rende ancora più bella la visita ed il panorama che si gode dalla terrazza del palazzo, che sorge su un promontorio a ridosso del fiume Bosforo.


All’uscita, decidiamo di non fermarci per pranzo. Il tempo è poco e vogliamo visitare il Gran Bazar. Non si tratta del solito mercatino, ma di una sorta di galleria piena di negozi e bancarelle che vendono le cose più disparate. Quello che fa maggiore impressione sono i colori…ogni negozio espone infatti le sue merci, in un tripudio di colori brillanti e accesi che colpiscono il passante più della merce stessa (prevalentemente lampade, tappeti, ceramiche, tessuti in genere, scarpe…).
Peccato solo non poter visitare il Mercato delle Spezie, ma siamo certi che recupereremo presto.

Dopo una breve sosta caffè/the/bevande varie torniamo in hotel per recuperare i bagagli e con un autobus messo a disposizione del corrispondente turco veniamo portati all’imbarco della Gita in Battello sul Bosforo. Il tour, che dura circa 1 ora e mezza e ci consente di vedere la città da una prospettiva differente, termina vicino alla stazione dei treni, da dove partiremo per Ankara (abbiamo prenotato delle cuccette e viaggeremo tutta la notte). Poichè non riusciamo a lasciare il bagaglio da nessuna parte, ceniamo in un ristorante all’interno della stessa stazione e dopo cena prendiamo possesso dei nostri posti sul treno.

 – ritorna all’itinerario con i link alle varie tappe del viaggio –

Seguimi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti potrebbe interessare anche

Cosa vedere a Vienna: i luoghi imperdibili

Vienna è una città elegante. Lo sapevo già prima di partire ed i 4 giorni trascorsi nella capitale austriaca non hanno fatto altro che confermare ...

Cosa vedere a Varsavia

Cosa vedere a Varsavia: la sua storia e la rinascita

Varsavia è una città splendida ed in continua evoluzione e rinascita. Prima di raccontarvi cosa vedere a Varsavia, devo farvi un accenno alla sua storia, ...